Zona

ZONA

“Tutta la nostra esperienza interiore è il gioco di due fattori:
la memoria (il passato), l’angoscia (il presente).”
G.Morselli

 

Gorgo monade

a notte un vecchio

urbanesimo indugia

per la carreggiata

nomade.

Vengo nel magma

a fondo di lume

fra i solchi

delle cave lì,

nell’ombra ferma

sulle scale

sotto i lucernari,

dissipata pari

alle umane sorti.

Annunci

Ore notturne

ORE NOTTURNE

Per quale tristezza piangevi
sul letto, entrando nella stanza
riunirmi con te non volevo,
ma conoscere la tua espressione
dormiente, un malumore
di serena indifferenza, o anche il dolore.

Per cosa mormoravi
il lamento serrato
col mio attonito stupore
avvertivo di me vicina la sorpresa
e tu allungando le braccia
mi richiedevi.

Di cosa parlammo silenziosamente
intorpidite nell’abbraccio
saldo come non avresti
ricordato, ma le carezze quelle sì,
le premure delle mie mani senza casa
sul capo tuo, avvolto dai dubbi.

Presenza e controcanto

PRESENZA E CONTROCANTO

Gli animali

si contentano

di quel che dà loro

il prato riarso

giunti a Giugno,

loro ed io sul vialetto impolverato

guardiamo

il migrare degli eventi

un alito di vento.

La grazia dell’esteta

è il fallo del dubbio

disintegra scorticante

i veli del manifesto,

divora il sublime

e l’immane

desistere, sopito l’ardore,

dirimere altrove.